Un futuro lontano.

Tutte le mie amiche lavorano, e non importa se alcune non hanno continuato gli studi e si sono fermate al diploma. Il fatto è che quando hai 26 anni ci sono esigenze diverse rispetto a prima, ed è frustante controllarle. Anni fa le tenevo a bada, ora mi sento senza forze e vorrei un antidoto per tutto questo.
Non significa essere materialisti, ma tutti questi anni di studi sono stati solo un continuo sacrificio, e arriva un momento in cui aspetti la fine con bramosia!
Tre esami per laurearmi non sono tantissimi, lo so anche io; e se considero che per un anno intero ho lavorato e non sono riuscita a fare tanti esami non mi sento una lavativa.

Però ….

So benissimo che dopo la laurea finiscono le ansie dallo studio, e ne iniziano altre ben diverse, e devi fare i conti con la ricerva di un lavoro, con l’accontentarsi di quello che si trova in quel momento. So che i sacrifici non finiscono mai, ma mi sembra triste non aver ancora iniziato a essere grande.
E se volessi un futuro tutto per me? Se volessi dei bambini? Indipenza? una casa tutta mia?

Sembra tutto lontano, impossibile.
E vorrei solo che questi mesi VOLASSERO!

Annunci

8 thoughts on “Un futuro lontano.

  1. Il futuro è tutto per te!. Niente è impossibile se ci crediamo.
    E goditi questi mesi, non ne buttare neppure una briciola, anche se sembra non ti diano quello che cerchi. Il resto verrà da sè.
    Ciao

  2. E considera che il futuro non è mai tanto lontano quanto uno crede, in un attimo ti ci trovi dentro al futuro, quel futuro diviene presente e la “lotta” continua: ci sono sempre i sacrifici, c’è tanto da scoprire, cose che neppure si potevano immaginare, c’è il dolore da metabolizzare, un nuovo io da costruire e rendere solido, e c’è pure gioia… e se uno ha proprio culo (scusa il termine 🙂 ) ci trova anche un po’ di speranza.

  3. * Marco: Si, sono contenta di me, ma allo stesso tempo no.

    * Spaziocorrente: Godere di tutto quello che mi sta capitando ora è l’unica cosa che posso fare. Un pò di ottimismo non guasta mai 🙂

    * Taglia: La speranza non deve mai mancare. E io spero di trovarla dentro un cassonetto 🙂

  4. Siamo una generazione “speciale” che si trova a gestire disoccupazione e crisi economica come da tanto non succedeva… Alla fine ci si arrangia, si arriva, dopo molte fatiche. Io sono ancora per strada, non sono ancora arrivata, ma ci sto lavorando sopra. La speranza resta, ancora!

  5. Ciao ti rendo la visita… non temere… credo che tutte le età e tutti i periodi della nostra visita abbiano le loro ansie, paure, difficoltà… “normale amministrazione”! Tu respira forte e piano e metticela tutta! 🙂

  6. come prima cosa sii fiera di ciò che hai fatto
    se non viene riconosciuto, vuoi per ignoranza e per il brutto momento di crisi che stiamo passando, non c’è certo da attribuire a te
    i mesi passano?
    ti accorgerai di come volano gli anni…
    un giorno ricorderai queste mie parole… 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...