Ma anche no!

La neve in città non ha niente di poetico. Dopo il primo candore diventa un piciopacio più pericoloso delle sabbie mobili.

A me la neve piace solo in cartolina.

Sarà che ho sempre freddo, e per vestirmi a cipolla non faccio salti di felicità …  Sarà che non ci trovo nulla di bello nel tirare e ricevere  palle di ghiaccio in faccia …
Io e la neve non andiamo d’accordo per niente. Mi sembra di sentire il freddo dentro il corpo e puoi coprirti quanto vuoi: RESTA LỈ.

E che dire dei limiti che comporta?
Se non hai le catene nelle ruote non puoi uscire, e anche se esci devi guidare con la massima attenzione.
E poi chiudono le scuole, il che significa che vedi gironzolare adolescenti giulivi, spensierati e spacconi che fanno pupazzi di neve per hobby …
Per non parlare dello scivolone sempre dietro l’angolo. Per come sono io corro l’alto rischio di cadere davanti ad una platea di gente.
Gli autobus si fermano e te ne devi fare una ragione, perché con la neve non partiranno mai. Non mi sono mica dimentica di quando dovevo dare l’esame e non sono potuta andare perché stava nevicando!

Ogni inverno qui da me nevica, e quasi sempre capita nei momenti inopportuni. Si potrebbe anche chiamare sfiga, lo so, MA ANCHE NO.

Se arriverà la neve anche quest’anno spero di avere l’influenza.

Annunci

Trucco e parrucco = coccole femminili

Quanto è bello prendersi cura di se stessi. Non curarsi equivale a rassegnarsi al tempo che passa.

… che poi tenere a te non significa mirare alla perfezione, anzi ….

Io altaleno periodi in cui esco senza un filo di trucco. Qualsiasi occasione è un invito alla pigrizia, e anche il mascare mi sembra esagerato.   Non che me lo possa permettere, però mi piace così.  Assecondo sempre i miei desideri.

Altri periodi mi piace stare sempre truccata, sfumata, colorata.

Ma io non miro alla perfezione. Mi piace essere curata nei particolari, anche se esco senza trucco … anche se sono vestita senza impegno. I capelli però sono sempre in ordine, e per me è questo ciò che conta. Venerdì scorso ho passato tutta la mattinata dal parrucchiere. Mi sono sentita COCCOLATA e adulata, e questa sensazione mi ha fatto stare bene.

Il parrucchiere è un toccasana di buonumore. E cambiare look è uno dei miei piaceri preferiti.

Tagliare, sfilare, CAMBIARE. E’ bellissimo. Mi fa sentire diversa.