Non consumare aria.

Non chiedete a un autore di canzoni che cosa ha pensato prima di scriverle. È proprio per non volervelo dire che si è messo a scrivere. La risposta è nella sua opera.

Fabrizio De Andrè

Questo weekend sono stata al mare.
Sento il rossore sulla pelle, ma per il resto mi sembra che sia passato chissà quanto tempo.

Avevo bisogno di staccare la spina, e “non consumare aria”.

… perché sono sempre in movimento, e ne ho bisogno, e non riesco a stare ferma nemmeno mentre sono sul divano. e ogni minuto è un minuto perso  se non penso-elaboro-scrivo …

Avevo bisogno di stare al mare senza computer, fogli sparsi e matite consumate, con la mente allerta si, ma impotente e inerme alle azioni.
Il colore sulla pelle si è impossessato del mio umore, ma non mi preoccupo. Metto la crema, e quando passo davanti allo specchio do uno sguardo alle mie lentiggini. Sono sempre più evidenti, mah ….

Due giorni di riposo non mentale, un po’ per inaugurare un’estate diversa,  un po’ per togliere quel color “fantasma” che mi distingue.
E anche il primo bagno della stagione è stato illuminante: SO ANCORA GALLEGGIARE.

Annunci