Non sono.

Non sono più una studentessa.
Ora non so cosa sono, ma questo è già un inizio.

La laurea è stata bellissima, meglio non poteva andare. Non avevo aspettative, ed è stato un bene, perché mi sono ritrovata immersa in una situazione che non avevo né previsto né sognato.

… che a sognare per poi star male non vale la pena, e se poi le cose non vanno come credi è una fregatura ….

Ho cercato con tutta me stessa di non programmare, mi piaceva così!

Mi piaceva arrivare al momento della discussione senza sapere cosa avrei fatto, detto, sentito. E sono contenta che [quasi] tutte le persone che amo facevano a gara per ricevere le mie attenzioni. La loro vicinanza è stata palpabile e mi sono sentita desiderata e voluta bene. Ho creduto fino all’ultimo che mi sarei emozionata, di malavoglia, e ho lottato fino all’ultimo per restare impassibile.
A volte è necessario.
Qualche piccolo dispiacere non è mancato, ma è passato in secondo piano rispetto a tutto il calore umano che ho percepito. Non mi sono mai sentita così festeggiata, giusto per far capire.

Poi sono trascorsi i giorni, e ho continuato a svegliarmi presto come sempre.
Avevo previsto vacanze, relax e grandi letture.
Avevo pensato a mille attimi solo per me.

Mi frulla per la testa solo il fatto che non sono più una studentessa. E ora che non so cosa sono difficilmente digerisco questo non essere.

È meglio che vada a “spolverare” i miei regali.

Annunci

24 thoughts on “Non sono.

  1. Ma questo va festeggiato!!! Grandiosa notizia. AGURI E FELICITAZIONI!
    Adesso però, non cadermi nella depressione post-lauream, per favore, che tutta quella polvere aspetta solo te! 😉

  2. brava e complimenti, io in universita’ ci vado spesso… ma solo perchè c’e’ un sacco di bella presenza femminile, faccio il finto nuovo iscritto e me la giro tra le aule… :-p

  3. bè oddio il rimorchio è il passo successivo che a dire il vero devo ancora sperimentare…ma un paio di buona conoscenze le ho fatte, devo cambiare metodo, …o forse studiare davvero… studiare un metodo intendo.

  4. congratulazioni da un nuovo arrivato. 🙂

    quando ti laurei c’è il fantastico momento di tregua e di relax, poi i regali, poi le visite dei parenti avvoltoi, poi il seccatore di turno che ti dice “ma è solo l’inizio, ora devi darti da fare”, ecc…
    un consiglio: goditi l’estate e non ascoltare niente e nessuno. 😀

  5. No, decisamente l’attesa non fa bene. Anche se abbondantemente in ritardo 🙄 complimenti per la laurea.

    In bocca al lupo per tutto il resto. C’è una vita da costruire e inventare ora che non sei più studentessa, è una bella cosa, ci sono molte opportunità, scelte, sorprese, ma non lasciare che il tempo ti scappi tra le dita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...