Domenica di niente

Se qualcuno cercasse di capire il tuo sguardo
poeta difenditi con ferocia
il tuo sguardo son cento sguardi
che ahimè ti hanno guardato tremando.

Alda Merini

Fra le tante cose che si possono fare durante la domenica io ho scelto di non fare niente. Si, perché più niente non riesco a fare.

Aspetto tutta la settimana che arrivi la domenica e mi riprometto sempre che non mi impigrirò. Leggerò “quel” libro che sta sullo scaffale da troppi mesi, riprenderò a scrivere sul mio primo blog [a cui continuo ad essere affezionata, a cui resto aggrappata come al mio passato], manderò una mail ad un’amica lontana, ricercherò nuovi siti di e-recruitment  [si, sto cercando un nuovo lavoro].
Mi riprometto di fare un’insieme di cose che poi puntualmente non faccio e quando la sera vorrei tornare indietro alle prime ore del mattino, ormai è troppo tardi: una nuova  [brutta] settimana mi aspetta.

La domenica è mia e solo mia.

Non ha uno schema predefinito, non c’è il collega a cui fare il sorriso di malavoglia [e ascoltare i suoi tremendi discorsi che non hanno un filo logico nella vita e nella mente di qualsiasi persona normale esista al mondo], né è presente la mia nuova vita ricca di cinismo tutt’attorno, d’incomprensioni, false attese e alienazione.
È una domenica in cui può starci dentro solo chi amo, solo chi si presenta a casa mia con delle rose senza un motivo preciso se non quello di farmi felice e strapparmi un sorriso vero.
In questa domenica, calda e raffreddata, non c’è posto per le cose materiali, non scrivo parole per qualche euro, non faccio una lista di quello che vorrei comprare durante il mese.

In questa giornata di niente c’è spazio per tutto quello di cui avevo bisogno per sentirmi più leggera!

Annunci

15 thoughts on “Domenica di niente

  1. * Marta: Da poco ho letto un libro di poesie della Merini e lo tengo sempre in mente 🙂 E’ meraviglioso. Io la domenica divento la persona più pigra del mondo. O mi costringono ad uscire, e allora potrei anche zampettare felicemente, oppure vago tra una camera all’altra e mi cullo nel dolce far niente…

  2. Alla fin fine guarda anche io oggi non ho fatto un tubo ma perché non avevo voglia di fare un tubo. Il tempo era pessimo, troppo umido, la mia voglia di scrivere articoli su Wikio non è molto presente in questo periodo così mi sono lanciata nella lettura di un libro che si sta rivelando essere molto leggero e carino.

  3. Ah si? che libro stai leggendo? io ho iniziato “Pastorale Americana” di P.Roth ma oggi vorrei lasciarlo stare per iniziarne un altro… ho voglia di qualcosa di più fresco, almeno per oggi.

    PS: Io su wikio non ho voglia di scrivere, lo farò con più calma d’ora in poi.

  4. Beata lei! di Julia Llewellyn, molto carino davvero.
    Su Wikio io ho richiesto il pagamento di agosto, tanto è da quando sono tornata che non ho più voglia. Mi mancava il blog, scrivere di me e di quello che pensavo e provavo. Tanto sta cambiando tutto su Wikio, sono tutti incavolati neri sul forum.

  5. Io ero partita in quarta ho fatto quasi 100 euro, però poi sono partita e ora sono tornata e quindi bon, questo è quanto 😛
    Almeno mi sono fatta un po’ di pubblicità, dai.

  6. Si alla fine non dev’essere un lavoro .. se vuoi puoi lasciarmi la tua mail, così ci possiamo scambiare i link degli articoli e leggerci a vicenda… Non ho ottenuto molte visite, ma sono comunque contenta.
    Buona serata e buone letture 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...